lunedì 8 agosto 2016

[FM16] Il Bel Paese - 2018/2019


Partite | Classifica | Trasferimenti | Squadra | Statistiche | GiovaniliFinanze

Porcaputtana che stagione! Ovviamente con la salita in B i soldi aumentano, decido di rivoluzionare la squadra con tanti arrivi e ovviamente altrettante partenze, rimane la nostra stella Cooper (che prima ci rifiuta, salvo poi accordarsi dopo pochi giorni... bah) ma l'impatto con la B è durissimo. La partita contro l'Avellino è significativa della nostra stagione, che continua su questi binari, con la classifica che ci dà spacciati, con le ultime partita che però giochiamo in crescendo. A Gennaio chiedo aiuto ai grandi club di A, facendomi arrivare in prestito Mazzocchi, Barnaba e Di Felice, che rinforzano enormemente la squadra, che si compatta e riesce ad uscire dalla sabbie mobili, tra lo stupore generale. Con la vittoria di Vercelli, coroniamo una rimonta straordinaria, che nessuno poteva pronosticare dopo il girone d'andata.

Merito della mia testardaggine, che non ha voluto cambiare il modulo con cui da 4 anni mi sono tolto tantissime soddisfazioni. La tentazione c'è stata, ma non ho voluto cambiare, perchè come si dice, chi scambia la strada vecchia per quella nuova sa quel che lascia, ma non sa quel che trova. È stato un anno di grandi cambiamenti anche a livello societario, con investimenti sulle giovanili e sullo staff, oltre che personali, come il conseguimento del patentino A Nazionale.

Tutto questo entusiasmo però poteva finire. A fine campionato il Latina retrocesso mi offre un colloquio... e io accetto. Alla fine tutto si risolve in nulla di fatto, ma cercavo una nuova sfida perchè credo che più di così non si possa fare a Lavagna. Niente dimissioni, non vi lascio col fiato sospeso: si resta ancora in bianconero per l'anno prossimo


mercoledì 3 agosto 2016

[FM16] Il Bel Paese - 2017/2018



Bisogna andare con ordine, bisogna riepilogare gli eventi con attenzione e dall'inizio. Intanto giocheremo finalmente nel nostro nuovo stadio. Dopo essere usciti ai playoff l'anno scorso tra le polemiche, non ho i soldi sperati per rinforzare la squadra e quindi vado al solito di svincolati e parametri zero. Ci lasciano i senatori Brega e Croci, arriva Bonura che a questi livelli è un lusso, siamo praticamente gli stessi dell'anno scorso e giochiamo a memoria. A Gennaio non interverrò sul mercato.

Il girone è equilibrato, con ogni passo falso può costare caro, carissimo: noi siamo rimasti in testa per quasi tutto il torneo, snobbando entrambe le coppe (anche se in Coppa Italia non è che si puntava alla vittoria, di certo in Coppa Lega Pro si poteva far meglio) e il campionato si decide alle ultime due giornate. Alla 32esima siamo primi a pari punti con l'Ancona, con l'Ascoli dei singaporeani e il Siena a seguire, noi sentiamo il peso del comando e perdiamo malamente a col Grosseto, mentre l'Ancona pareggia e il Picchio vince.

Si va all'ultima giornata con questa classifica, attaccati alle radioline come ai vecchi tempi, noi facciamo il nostro dovere con il 3-0 sul Prato, ma i tifosi che assiepano lo stadio hanno la testa altrove:  l'Ancona crolla a Lucca, mentre l'Ascoli passa in vantaggio al minuto 85, gettando lo stadio in uno sconforto che dura due minuti, perchè Salomone del Foligno pareggia consegnandoci la Lega Pro nelle mani. Una promozione che solo due anni fa faticavamo ad immaginare.

Sulle ali dell'entusiasmo vinciamo pure la Supercoppa e siamo pronti per affrontare la durissima Serie B, almeno io si, i miei giocatori un pò meno.

PS: Un paio di notizie sparse. Dalle giovanili non nasce nulla di buono, quindi nemmeno le ho messe, mentre le squadre U20 e U18 si comportano benissimo arrivando una in finale (In gol nel Padova Del Piero!) e una in semifinale. Sorpresona in Coppa Italia! La Juventus viene battuta dal Perugia ai rigori che farà l'Europa League...disputando la Serie B. Convocazioni italiane per Russia 2018.

martedì 2 agosto 2016

[FM16] Il Bel Paese - 2016/2017




Doveva essere un anno difficile, e invece è stata comunque una cavalcata entusiasmante... ma andiamo con ordine. Il budget è minimo, decido di dare fiducia agli uomini dello scorso anno per non stravolgere troppo la squadra e programmare una tranquilla salvezza, affidandomi a qualche giovane in prestito, come Pupa dal Crotone che ci ha dato una grossa mano, davvero un ottimo giocatore.

 A livello tattico non nascondo di aver innalzato il livello difensivo del mio 442 (in alcune partite 451...) adottando un catenaccio minestraro che nemmeno ai tempi d'oro. Partiamo bene, ma io penso sempre al probabile crollo di risultati che è fisiologico, ma questo calo non arriva e se arriva è davvero minimo, dietro i miei tengono e davanti in contropiede sono decisivi gli esterni, con Forte che, nomen omen, si dimostra tra i più costanti centrocampisti della terza serie.

Mi sorprendo pure io (che nel frattempo ottengo il patentino) e a Gennaio provo a giocarmela, prendendo a parametro zero l'ottimo Cooper che sarà decisivo nel rush finale che anche se con qualche scivolone ci permetterà di arrivare incredibilmente e tra lo scetticismo generale ai playoff, dove ci fermeremo e anche giustamente. Troppo netto il divario col Lecce, nonostante il nostro vantaggio iniziale, che passa il turno.

A noi resta la soddisfazione di essere andati oltre i nostri limiti, in un annata estremamente positiva e fortunata, non mi monto la testa e per l'anno prossimo l'obiettivo è la salvezza, sperando di giocare nel nuovo stadio

domenica 3 luglio 2016

[FM16] Il Bel Paese - 2015/2016



No, non sono morto... semplicemente è da mesi che mi siedo al PC e tento di raccontare la prima stagione alla guida della Lavagnese, ma andava a finire ogni volta che lasciavo tutto in bianco a forza di "ma si, tra due minuti scrivo", ma oggi finalmente sono riuscito a portare a termine il resoconto della prima stagione (sono arrivato alla stagione 2019/20, spero non passino altri due mesi solo per raccontare la prossima stagione...)

Arrivo come detto nel precedente post, con una squadra in caduta libera e decido subito di andare, data la relativa scarsezza della rosa, con un 442 italianissimo basato sul contropiede. Cominciamo subito ad ingranare ed a gennaio mi ritrovo in una buona posizione con la salvezza per nulla a rischio. Non penso a rinforzare la squadra perchè, onestamente, la salvezza è quello che volevo... faccio solo due "colpi", che giocheranno pure relativamente poco, ma la squadra tiene botta e continua ad andare ritrovandoci a fine marzo, in vetta in maniera incredibile e assolutamente inaspettata.

La vetta non mi dà alla testa, ma ormai è difficile nascondersi e onestamente ero tentato dal cambiare qualcosina a livello tattico e il dubbio mi ha assillato fino alla fine. Ho deciso di restare fedele al mio modulo e soprattutto alla mia mentalità e questo ha, alla fine, pagato. Con la vittoria per 3-2 sul campo del Vado, vado (BATTUTONE) in Lega Pro! Un risultato strepitoso, paragonabile a campionati come quello appena disputato dei Leicester per la nostra dimensione (pronosticati 11esimi) e alla Juve per la portata della rimonta! La stagione viene impreziosita dalla netta vittoria anche della Poule Scudetto ai danni del fortissimo Parma, ora il problema è il professionismo.

A livello finanziario siamo poco sopra lo zero, e la società decide coraggiosamente di costruire un nuovo stadio per la Lega Pro, questo ci condizionerà sul mercato ma è una scelta necessaria per il futuro, futuro che passerà dai piedi di Franco Fognini, il miglior della nidiata di promesse arrivata dalle giovanili. Il presente invece si chiama Cristian "Mario" Brega, che con 22 gol è il nostro bomber e ci ha trascinati in maniera splendida... spero di non doverlo cedere per fare cassa.


mercoledì 18 maggio 2016

[FM2016] FMITA Serie D Extended


Per prima cosa, un sentito ringraziamento va a Luciano Luongo del gruppo facebook Football Manager 2016 ® Italia - Customer Support Gianluca Petrazzuolo, visto che la struttura della Serie D è un suo lavoro, un altro ringraziamento va a Van Helmut che ha apportato alcune correzioni, così come molte persone nei gruppi di facebook dedicati ad fm.



FMITA SERIE D 2.5

- Serie D, con regole under, regole tesseramento stranieri, regole prestiti e confini regionali settati
- Coppa Italia di Serie D con tabellone regionale
- Poule Scudetto di Serie D
- Campionato Primavera, Berretti e Juniores per le U20
- Campionato Allievi per le U18
- Confini regionali settati per la Lega Pro
- Inseriti numerosi campi per le giovanili dalla A alla D
- Corrette alcune situazioni finanziarie in D
- Corrette alcune informazioni in club di A, B, Lega Pro e D
- Correzioni in molti club di eccellenza (colori, denominazioni, reputazione)

DOWNLOAD

[FM16] Il Bel Paese - Intro

Italiani, popolo di santi, navigatori ed ovviamente, allenatori! Dopo la chiusura delle mie precedenti carriere e dopo aver dato alla luce il mio db sulla Serie D, quale occasione migliore per una solita carriera dalle mie amate serie minori?

L'idea è la solita, serie minori italiane (ma che vi hanno fatto che non le cagate mai, a parte maimau?) , vaffanculo l'Inghilterra e le sue conference e altri cazzi: niente sfide, niente paletti, niente di niente...anzi, un obiettivo c'è....diventare il più grande allenatore italiano di tutti i tempi (BOOOOOOM)

Disoccupato, nessun patentino, esperienza dilettante, solite cose, solito tran tran (in questo caso, solito train train: BATTUTONE)




DB Usati
FMFUSION | Serie D by FMITA

Dopo aver passato mesi in posizione Rosario Chiarchiaro, arriva una chiamata e paradossalmente non è quella della DIGOS, ma quella della Lavagnese, che è ovviamente messa malissimo (grazie, altrimenti mica chiamavano il primo stronzo che passa, ovvero me) e non vince in campionato dai tempi della staffetta Rivera-Mazzola a Messico 70, ovviamente non c'è mica da fare gli schizzinosi e quindi ci imbarchiamo letteralmente in questa avventura


-

Lavagna è una ridente cittadina portuale in provincia di Genova famosa per....boh, non lo so. Città di porto come la mia Palermo, l'odoraccio di salsedine e scarichi abusivi a mare mi fa già subito sentire a casa



La squadra è ovviamente la ̶J̶u̶v̶e̶n̶t̶u̶s̶ Lavagnese, da anni confinata nel girone A della mai troppo lodata Serie D, con una sola partecipazione tra i professionisti, che forse allora nemmeno lo erano (si parla della C degli anni quaranta), lo stadio dove giocheremo è il ridente Edoardo Riboli, qui in una foto ad altissima risoluzione

4K Resolution

Presentiamo quindi questi indomiti e valorosi ̶p̶i̶p̶p̶o̶n̶i̶ giocatori



Mah, non mi paiono onestamente tutti sti pipponi, è una squadra da metà Serie D che si trova invischiata per non retrocedere, ci sarà da lavorare sul morale....tatticamente, credo proprio che mi ispirerò ai classici stilemi del bel giuoco, intesso all'italiana: 442, contropiede e pedalare

venerdì 1 aprile 2016

I Wanna Be Nedo Sonetti - 2016/2017




Dopo l'ottima annata col Rende, la mia reputazione non è aumentata granchè e dopo vari rifiuti decido di tentare l'avventura col neopromosso Acireale, sempre nell'infernale girone I. Non ho diviso il mercato in due finestre perchè sia in estate che in quello di riparazione gli interventi sono stati davvero minimi.

Soddisfatto? Si, veramente tanto, abbiamo fatto un ottimo campionato non lottando mai per la zona salvezza ma anche ad un certo punto per la promozione diretta, ma non avevamo onestamente la squadra, anzi, il nostro settimo posto è un risultato come già detto oltre le aspettative, c'è stato un vistoso calo con 5 sconfitte consecutive, ma non mi sento di rimproverarmi nulla, perchè come già detto la squadra era partita con ben altre ambizioni.

Si pone un ultimo interrogativo: resto, o vado? Come a Rende, a livello finanziario siamo sotto lo zero, e nonostante con gli ingaggi siamo ben al di sotto del limite imposto, non credo d'aver tanto margine di movimento. Per ora resto, ma con un occhio vigile alle altre panchine, perchè se un annata poteva essere fortuna, due stagioni salvando tranquillamente squadre che non dovevano retrocedere hanno fatto salire le mie quotazioni!